Dolce al cioccolato, senza cottura, senza farina

torta con ganacheCome ogni anno d’estate, mi ritrovo a fare dolci al cioccolato e non proprio leggerini! Il compleanno del marito cade di Agosto e lui adora il cioccolato sopra tutto, specialmente quello fondente, percio’ non posso fare altro che accontentarlo il giorno del suo compleanno, nonostante io preferisca il cioccolato al latte. Questo dolce e’ godurioso, ma serbatelo a farlo per qualcuno che ami moltissimo il cioccolato.

Un grazie enorme al cuginetto chef Stefano che mi ha passato la ricetta! smack! La ricetta e’ riportata pari pari, mi sono solamente permessa di aggiungere mendiants per decorazione. La sua nota richiedeva panna da pasticceria, che io non sapevo cosa fosse, e ho usato una panna al 38% di grassi. Per quanto riguarda la procedura me la sono dovuta inventare perche’ non avevo neanche quella, spero di aver fatto bene.

Il dolce e’ composto da una ganache arricchita di cacao – ho detto tutto, capito? Una ganache arricchita di cacao!!! Cosi’ cioccolatoso, cremoso, lussurioso, irresisitbile. E pesantino, perfetto per essere servito in piccole fette in autunno e inverno. Raccomando fortemente di utilizzare cioccolato di alta qualita’ perche’ ogni fetta racchiudera’ il sapore del cioccolato che avete scelto. Io ho utilizzato cioccolato fondente e al latte in parti uguali, ma potete anche variare a seconda dei vostri gusti.

cioccolato di qualita'PER IL DOLCE

Cioccolato fondente di qualita’ al 80%, 250 gr
Cioccolato a latte di qualita’ at 30%, 250 gr
Panna da pasticceria, al 38% di grassi, 550 mL
Cacao in polvere di qualita’, non addolcito, 75 gr
Cacao in polvere per spolverare la superfice, q.b.
 
 
Preparate una teglia di circa 20 cm in diametro: ungetela con poco olio e copritene il fondo e i lati con pellicola da cucina. Assicuratevi che la pellicola stia appiccicata alla teglia il piu’ uniformemente possibile. Usate un pezzo molto grande di pellicola in modo tale da potere involtare il dolce completamente dopo avere riempito la teglia.
 
Tagliate il cioccolato in pezzettini molto piccoli e poneteli in una ciotola grande.
 
Portate la panna ad ebollizione. Appena bolle toglietela subito dal fuoco e versatela sul cioccolato. Aspettate 10-15 minuti, senza toccare il contenuto della ciotola. Ora iniziate a mescolare pian pianino fino a quando il cioccolato non si sara’ completamente sciolto nella panna. Setacciate adesso il cacao direttamente nella ciotola, poco alla volta, e amalgamate il tutto.
 
Versate la ganache nella teglia, battetela delicatamente in modo da togliere possibili bolle d’aria che si possano essere formate. Coprite con la pellicola rimasta. Mettetela in frigorifero per qualche ora a rassodare, toglietela una mezz’oretta prima di servire. Setacciate cacao sulla superfice prima di tagliare.
 

PER I MENDIANTS

Anche per i mendiants usate cioccolato di qualita’. La cosa piu’ importate nel farli e’ il procedimento per temperaggio del cioccolato. Ne esistono 3. Di quello professionale non ne parlo neanche: ci vogliono attrezzi appositi, il piano di marmo, manualita’ etc. Gli altri due sono quelli a microonde e quello a bagnomaria a temperatura controllata. Io ho usato il microonde perche’ e’ piu’ veloce. Se volete seguire il metodo a bagnomaria vi rimando alle istruzioni precise di Silvia.
 
Dunque: ponete il vostro cioccolato (q.b.) in una ciotola. Mettetela nel microonde per 10 secondi.  Mescolate il cioccolato. Rimettetelo nel microonde per altri 10 secondi, poi mescolate. Continuate con questo procedimento fino a quando il cioccolato e’ quasi completamente sciolto, ma non del tutto. Mescolate fino a quando il calore del cioccolato che e’ gia’ sciolto, sciogliera’ i pezzettini di cioccolato rimasto. Fate molta attenzione a non riscaldare troppo il cioccolato o nel migliore dei casi vi ritroverete con cioccolato con striature bianche, nel peggiore sara’ inutilizzabile e lo dovrete buttare via.
 
Una volta temperato il vostro cioccolato versatelo su della carta da forno creando dei cerchi. Aggiungete subito noci e frutta secca a piacere. I mendiants tradizionali contengono uvetta, nocciole, fichi e mandorle. Per i miei ho scelto: pistacchi, mandorle, noci pecan, melagrana, sale grosso e perle di cioccolato.
 
Aspettate che il cioccolato torni a temperatura ambiente. Togliete i mendiants dalla carta da forno e decorate a piacere la vostra torta, che avrete prima spolverizzato con cacao.
 
 
 
Annunci
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Dolci e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

45 risposte a Dolce al cioccolato, senza cottura, senza farina

  1. Valentina ha detto:

    Mammamia, goduria allo stato puro! Eheheheeh! 😀 Bravissima, Giulia, tuo marito sarà stato davvero felice! Tanti auguri a lui e complimenti a te, salvo subito la ricetta 😉 Un forte abbraccio :**

  2. Vale ha detto:

    Non sarà leggerissimo, ma sembra davvero buono! 😀

  3. ђคгเєl ha detto:

    uh mamma mia che bontààààààààà!

  4. Federica ha detto:

    Nonostante i 40 gradi di oggi ci annegherei in questo dolce!! Mi sembra di sentirmelo sciogliere in bocca! Un bacioneee, Fede.

  5. Sembra moooolto buono, appena fa un po’ piú fresco lo provo sicuramente 😊

  6. la Greg ha detto:

    che spettacolo questa torta al cioccolato…e i mendiants sopra (ho scoperto una cosa nuova…non sapevo si chiamassero così)
    io ne ho preparata una questa sera ma mooolto più semplice
    auguroni a tuo marito

    ciao
    Silvia

  7. supercaliveggie ha detto:

    Che uomo fortunato! Io una fettina la mangerei anche con questo caldo 🙂

  8. stravagaria ha detto:

    Sono sincera, per me è davvero troppo perché non sono un’amante dei dolci tutto-cioccolato ma credo che avrà moltissimi sostenitori tra gli appassionati e farà felice il marito goloso. Ps. Anche il mio compie gli anni tra pochi giorni 🙂

  9. asilannablu ha detto:

    Adoro il cioccolato fondente e capisco tuo marito eh eh!Complimenti, hai fatto un capolavoro ed augurissimi al consorte!ciaoooo

  10. rcavallaretto1 ha detto:

    Ma è godurioso questo dolce! Una domanda: hai preso una teglia apribile oppure no? Perché nel secondo caso credo vadano bene anche le teglie in silicone.

  11. Davvero una meraviglia per gli occhi e sarei curiosissima di assaggiarla! Considerando che non bisogna accendere il forno, la proverò magari quest’estate per qualche occasione speciale.
    Bellissime anche le foto e i “mendiants”, non sapevo si chiamassero così!
    Ciao! Un abbraccio!

  12. Alberto ha detto:

    Molto molto interessante la ricetta! Complimenti!
    E anche io come altri ho scoperto cosa sono esattamente i mendiants!
    Questa finisce dritta dritta tra le mie ricette preferite, visto quanto mi piace il cioccolato!
    Ciao!

    • Giulia ha detto:

      Ciao Alberto, grazie mille! Anche io ho scoperto i mendiants da poco, circa un annetto, sono irresistibili e e’ difficile smettere di mangiarli!!! Ciao, a presto!

  13. anche se ultimamente il cioccolato non mi fa molta gola dato il caldo soffocante di questi giorni, questa torta è davvero una tentazione…la rifarò presto appena riesco! come sempre bravissima Giulia!

  14. Nina ha detto:

    Buona! Tuo marito è fortunato e poi il cioccolato va bene in tutte le stagioni!
    Che delizia!
    Nina, Fragola e Cannella su Bloglovin.com

  15. che meraviglia, complimenti…mi sto imaginando di assaporarne una fetta con del coulis di lamponi e qualche lampone fresco sopra *_*

  16. Strepitoso! Non c’è niente he mi piaccia più del cioccolato ( fondente) ….. questa torta farebbe al caso mio, grazie per la ricetta!
    Bye
    Maurizia

  17. Una torta che sicuramente proverò a rifare, davvero molto molto golosa.
    Grazie!
    Lidia

  18. Loredana ha detto:

    Anch’io sarei capace di mangiarla tutta!!!! Meno male che qui in Sicilia d’estate ci sono 40 gradi. …cosi’ me la mangio solo con gli occhi!!!!! Tu sempre bravissima!

  19. Questa me l’ero persa!!!! Grandissimo spunto da riproporre! 🙂

    • Giulia ha detto:

      Ehi Roby! Non sai quanti post mi perdo io, dovrei stare appiccicata al computer tutto il giorno per seguire i miei blog preferiti! Si, questa torta comunque e’ il massimo per gli amanti del cioccolato! A presto, un bacio, Giulia

  20. Kety ha detto:

    Io adoro il cioccolato, ma questa torta non la conoscevo…
    Sembra buonissima, però… anche se da prendere a piccole dosi, visto che saranno settemila calorie a fetta!!! 😉
    Se tuo marito è un amante del cioccolato hai fatto bene ad accontentarlo, in fondo era il suo compleanno! 😀
    Non ho ben capito come si preparano i Mendiants, mi dovrò rileggere il procedimento… ma sono proprio bellini!
    E brava Giulia, ancora una volta sei riuscita a stupirmi! 🙂

    • Giulia ha detto:

      Ciao Kety, sono bellini ma anche irresistibili, quel misto cioccolato, noci e frutta guarda, io me li son dovuti levare dal tavolo perche’ non mi riusciva svettere di mangiarli!

  21. vincenzotto ha detto:

    Ricetta stupenda. Come fai a tagliare i dolci in modo così netto e perfetto? Mi passi qualche trucco del mestiere?

    • Giulia ha detto:

      Ti ringrazio Vincenzo. Per tagliare i dolci nettamente anzitutto usa un coltello molto, molto affilato. Poi aiuta moltissimo che il dolce sia freddo. Per i dolci a temperatura ambiente, fai un taglio netto verso il basso poi non tornare in su col coltello, ma toglilo lateralmente. Pulisci bene il coltello prima di fare il prossimo taglio. Per i dolci congelati invece riscalda il coltello in acqua calda prima di tagliare. Spero essere stata di aiuto. Ciao!

Tu che ne pensi? Dimmi, dimmi !!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...