Tutorial: come decorare i biscotti con glassa reale

biscotti fiori gialli e violaQuando i primi esploratori francesi arrivarono nel Midwest, gli stati nel centro-nord degli Stati Uniti, trovarono erba cosi’ alta che per vedere dove andavano dovevano salire in piedi sul cavallo! Delle praterie originali, per intenderci, quelle dei bisonti e della serie televisiva “La Casa nella Prateria” oggi rimane soltanto il 5%. Durante gli ultimi 150 anni di storia americana, le praterie sono diventate terreno coltivato, soprattutto campi di grano, e citta’.

Tutte queste cose le so’ perche’ per il mio corso di laurea, tanti anni fa, fui obbligata a seguire un corso di biologia di base. La mia insegnante, Prof.ssa Anderson, era una super naturalista conservazionista che ci teneva cosi’ tanto alla prateria che dava punti in piu’ agli studenti che sarebbero andati a raccattare i semini delle piante. Io ci andai.

fiori della prateriaDurante il corso, tutte queste piante e fiori della prateria che per me, sino ad allora, erano semplicemente erbacce, ad un tratto avevano nomi, caratteristiche, un motivo di esistere su questa terra. L’altro giorno dopo una scampagnata nella prateria, ispirata, ho deciso di fare dei biscotti con i colori autunnali dei fiori che ho trovato. E finalmente sono arrivata al punto di questo blog post… il tutorial!

Decorare i biscotti con la glassa reale (o ghiaccia reale) e’ facile ma ci vuole pazienza e tempo a disposizione perche’ vanno fatti con calma e precisione. Leggete il tutorial in anticipo, organizzatevi bene prima di iniziare, preparate tutti gli attrezzi e ingredienti … altrimenti rischiate di sedervi al tavolo per decorare e poi vi dovete rialzare ogni cinque minuti e perdere tempo.

foto biscotti a forma di fiori

Avrete bisogno di quanto segue:

INGREDIENTI

1) biscotti secchi e lisci; potete usare la mia ricetta per i sugar cookies che tiene bene la forma; questi fiori erano circa 8 cm in diametro;

2) glassa reale; usate questa ricetta che utilizza la polvere di meringa (l’articolo include consigli sulla glassa reale;

3) coloranti alimentari; per me il viola, il giallo, il marrone. Secondo me e’ meglio usare coloranti gel. Quelli liquidi aggiungono, appunto, liquido alla glassa cambiandone la consistenza;

4) acqua o glucosio per diluire la glassa; se usate il glucosio il risultato finale sara’ piu’ lucido.

ATTREZZI

1) due sac-a-poche per ogni colore di glassa che userete;

2) beccuccio nr 1 o 2 ( a seconda di quanto dettagliatamente volete decorare); ce ne vorra’ uno per ogni colore di glassa che userete; se facendo questo progetto vi rendete conto che vi piace tanto decorare biscotti con la glassa, e’ arrivato il momento di fare un piccolo investimento e comprarne parecchi perche’ altrimenti dovrete andare a lavarlo ogni volta che cambiate colore della glassa;

3) una ciotolina e un cucchiaino per mescolare; ce ne vorra’ uno per ciascun colore che userete;

4) stecchini di legno per colorare la glassa.

COME PROCEDERE per i fiori gialli

1) Mettete 1 cucchiaino colmo di glassa in una ciotolina. Con uno stecchino prendete una puntina di colorante e mettetelo sulla glassa. Mescolate. Se volete un colore piu’ intenso, prendente uno stecchino nuovo e aggiungete un’altra puntina di colorante fino a raggiungere il colore desiderato. La glassa deve avere la consistenza di un dentifricio morbido. Assicuratevi che non vi siano grumi di colorante rimasti nella glassa; anche se sembrano piccoli si vedranno molto sui biscotti!

foto colorare la glassa reale

foto glassa colorata

2) Mettete la glassa in un sac a poche sul quale avrete attaccato il beccuccio di vostra scelta. Potete leggere il tutorial su sac a poche e beccucci qua. Se siete principianti consiglio il nr 2 che e’ leggermente piu’ largo e vi consiglio di fare decorazioni semplici senza troppi dettagli. Iniziate a decorare disegnando un bordo tutto intorno, seguendo la linea del biscotto.

foto bordo con glassa reale
3) Se vi avanza glassa rimettetela nella stessa ciotola che avete usato in precedenza. Aggiungete alla ciotola 3 cucchiaini di glassa bianca e colorate anch’essa. Io l’ho colorata di un giallo leggermente piu’ chiaro.

Se invece la volete esattamente ,dello stesso colore del bordo potete mescolate direttamente 4 cucchiaini durante il passo precedente (punto 2), mettere un cucchiaino nel sac a poche per fare i bordi e tenere il resto nella ciotola, coperta con un panno umido.
 

Dopodiche’, aggiungete mezzo cucchiaino di glucosio (o acqua) per diluire la glassa. La consistenza adesso e’ quella dello zabaione. Per riconoscere se e’ pronta versatene un po’ a filo su se’ stessa; se entro pochi secondi (10-12) non vedrete piu’ il segno del filo vuol dire che va bene. Altrimenti aggiungete un’altra puntina di glucosio.

foto aggiungere glucosio alla glassa

4) Ora versate la glassa diluita in un sac a poche, tagliatene la punta (neanche mezzo centimetro) e versate la glassa sul biscotto, riempiendo il bordo che avevate fatto prima. Riempite partendo dai bordi, seguendo la linea e poi spostandovi verso il centro.

foto riempire con glassa reale

5) Aspettate che lo strato giallo si sia asciugato un po’ prima di aggiungere il pistillo marrone. Preparate la glassa marrone solo nella versione diluita, poi versatene un cerchietto nel centro del fiore. Ne servira’ davvero pochissima.

foto biscotti fiori gialli

COME PROCEDERE per i fiori viola

Per i fiori viola procedere come per quelli gialli per preparare la glassa. Dopo avere disegnato il bordo (io l’ho fatto un po’ piu’ appuntito per questa forma di fiori), disegnate anche delle righe che vanno da ogni petalo verso il pistillo, ma senza arrivare al centro del fiore.

foto biscotti bordi glassa viola

Quando riempite il fiore con la glassa diluita partite sempre dai bordi, sia quello intorno al fiore, sia quelli delle righe che delimitano i petali. Questo procedimento e’ piu’ difficile quando si hanno forme piu’ complesse con tante linee perche’ bisogna stare attenti a non coprirle. A proposito di non coprirle, per fare i bordi e linee dei fiori viola ho usato il beccuccio nr 1. Sarebbe stato meglio usare il nr 2, cosi’ si sarebbero visti di piu’ i petali…. oppure mi sarei potuta risparmiare i petali e fare un fiore liscio come quello giallo! 😉

foto coprire con glassa reale viola

Prima di aggiungere il pistillo viola e giallo aspettate che il viola di base si sia seccato. Il pistillo e’ fatto a mano libera, senza creare un bordo, e usando direttamente la glassa non diluita.

foto biscotti fiori viola

Ed ecco pronte  le mie dolci erbaccie!

foto quattro biscotti a fiore

Annunci
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Biscotti, Decoriamo! e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

54 risposte a Tutorial: come decorare i biscotti con glassa reale

  1. complimenti sono bellissimiiii

  2. accantoalcamino ha detto:

    Che post meraviglioso, come vorrei aver vissuto “nella prateria” 🙂 Un bel fine settimana a te, aspetto ricetta biscotti (per ello;-) )

  3. Fantastico il tuo tutorial!! Ho visto dei biscotti decorati con glassa bianca come se fossero dei centrini, posso usare la tua ricetta? Per la polvere di meringa posso acquistare quelle in commercio e polverizzarle? Grazie mille (come al solito) 🙂

  4. zonzolando ha detto:

    Stupendi! Hai le mani d’oro tu!!!!

  5. Ale ha detto:

    ciao Giulia, bellissimo questo post…mi sai dire dove trovo la polvere di meringa? i tuoi biscottini sembrano fantastici…feci la glassa reale un paio di anni fa per i biscotti di natale, vennero belli e lucidi…l’unica che non riesco a fare sono quella specie di ricami bianchi che vedo tantissimo sul web…mi sa che ci vogliono delle bocchette sottilissime apposta che io non ho…magari tu sai darmi qualche dritta da ex dipendente della Wilton! Un bacione e complimenti!

  6. antonella ha detto:

    Bravissima …….io ho provato solo una volta ha decorare i biscotti e mi è piaciuto davvero molto ,lo trovo rilassante come dipingere una tela.

  7. Valentina ha detto:

    Ma sono bellissimi! 😀 Grazie, grazie, grazie! Sei la mia maestra, lo sai? 🙂 Voglio assolutamente provare questa glassa con il glucosio perché mi piace molto l’effetto lucido! Un bacione e complimenti, come sempre bravissima 🙂 Buon week end!

    • Giulia ha detto:

      Quello del glucosio e’ un trucchetto che ho imparato alla Wilton 😉 bellino vero?

      • Valentina ha detto:

        Bellino a dir poco! 😀 Adesso ti farò una domanda da principiante-autodidatta quale sono: ma la ghiaccia che faccio io (puoi vedere sul blog la ricetta se ti va ed hai tempo) in cosa differisce.. perché è palese che non viene così bella, non so se dipende dall’assenza di glucosio a questo punto o dall’assenza della polvere di meringa (che spero di trovare) quindi sicuro la prossima volta farò la tua, ho segnato tuuuutto tuuuutto passo passo e spero di riuscire bene! 🙂 Bacioni :*

        • Giulia ha detto:

          Vale, mi mandi il link della tua ricetta? non la trovo 😦

          • Valentina ha detto:

            Hai ragione, Giulia, che stupida che sono… avrei fatto prima a linkartelo 😀 eccolo qui: http://laricettachevale.blogspot.it/2012/05/happy-birthday-to-me-torta-di.html (con questa ghiaccia ho solitamente incollato, per la decorazione l’ho usata solo per i biscottini little dresses 😉 ) Per quanto riguarda FB, ho messo il pulsante ma non c’è il collegamento perché non ci sono ancora! Sembra strano ma tra una cosa e l’altra non riesco a crearmi una paginetta, devo rimediare al più presto 😉 (il profilo personale non ce l’ho). Ti abbraccio e ti ringrazio tanto, buon fine settimana! 🙂

          • Giulia ha detto:

            Grazie Vale, ora faccio una capatina.
            Fammi sapere quando apri la pagina cosi’ la posso “Like”. Ciao e buon w.e. anche a te.

        • Giulia ha detto:

          Vale, la tua ghiaccia e’ quella del maestro Santin! Come faccio io a dire che e’ sbagliata? Non posso certamente!

          A guardare dalle foto (quelle dei vestitini) mi pare che sia semplicemente troppo liquida per fare bordi o decorazioni in 3D. Prova ad aggiungere dello zucchero a velo. E per fare il riempimento tipo quello di questo post, prova ad aggiungere glucosio.

          In genere a me piace usare la meringa perche’ e’ sicura dal punto di vista alimentare, perche’ di sicuro non si smonta (se per caso rimane un goccio di tuorlo nel composto puoi buttare tutto via) e perche’ non ha l’odore di uovo crudo (io lo chiamo odore di pollaio!).

          Spero questo sia d’aiuto. Fammi pure altre domande se ne hai. buon w.e.

          • Valentina ha detto:

            Sei stata d’aiuto eccome! 😀 Ti ringrazio infinitamente! Sono io che ho sbagliato qualcosa, sicuramente, perché ho proprio notato che era troppo liquida e pur avendo aggiunto altro zucchero a velo la situazione non è migliorata di molto (forse ho messo troppo poco cremor tartaro che dicono la renda più sostenuta…). Era la prima decorazione in assoluto, spero di migliorare! La prossima volta provo la tua glassa e per quanto riguarda la ricetta già sperimentata aggiungerò zucchero a velo e glucosio per il riempimento. Quanto all’odore di pollaio 😀 confermo, mi sa che è meglio la meringa, devo solo trovarla 😀 Grazie mille per la disponibilità, sei un vero tesoro. Ti farò sapere! Un bacio grande e buon week end! 🙂

  8. Gustodivino ha detto:

    Che bella la storia che ci racconti delle praterie americane, un post istruttivo oltre che ben fatto. i fiori che hai fotografato sono bellissimi come i biscotti realizzati. Utile il tutorial.
    Che fortuna averti scoperta!
    baci

  9. carla emilia ha detto:

    Ciao Giulia perfetti i tuoi dolci, chissà se a seguirti, imparo qualcosa!!! E’ che non ho molta pazienza in queste cose, però se ci provo ti faccio sapere, buon we

  10. Letizia ha detto:

    Ciao Giulia, bel post e fantastici biscottini! Io decoro (ogni tanto) i biscotti in pdz perche’ una volta ho provato con la glassa reale fatta con gli albumi ma non sono riuscita ad ottenere la consistenza desiderata 😦 e tra l’altro aveva un gusto orribile! Qui la polvere di meringa non l’ho mai trovata, ma il gusto della glassa finale com’e’?….e’ solo bella a vedersi o e’ anche decente da magiare?….Buon weekend.

    • Giulia ha detto:

      Buongiorno Letizia!
      Sono carini anche i biscotti decorati con la pasta di zucchero, infatti ho visto i tuoi delfini ed erano speciali!
      La glassa reale a me piace. Il gusto e’ praticamente quello dello zucchero, non so come mai a te non piaceva. Forse hai usato le uova fresche e si sentiva ancora l’odore del pollaio?
      Io preferisco usare la polvere di meringa o gli albumi pastorizzati, li vendono in un mini brick.
      Per quanto riguarda la consistenza, prova a partire con meno zucchero e aggiungerne via via un pochino.
      Buon weekend!

  11. tiziana ha detto:

    eccoti qui.. adoro questi biscottini colorati, sono splendidi.. ma non li ho mai fatti, adesso so dove prendere le info e poi ho visto che sopra ti hanno chiesto delucidazioni sulla polvere di meringa e sui disegni tipo ricamo che ovviamente interessano anche a me quindi aspetto con ansia!!!! un bacione

  12. Antonella ha detto:

    Bellissimi questi biscottini glassati, complimenti davvero brava… Anch’io adoro preparare i biscotti con glassa e non solo torte, cupcakes, crostate e tanto altro ancora… Mi fa piacere aver trovato la tua pagina zuccherosa e piena di bontà, la metterò tra le mie preferite per poter seguire le tue dolci idee 😀 Ciao Antonella

  13. chiara ha detto:

    ME RA VI GLIO SI… ma li ha mangiati veramente?????

  14. evelin ha detto:

    Sono bellissimi, complimenti! *_*

  15. relaxingcooking ha detto:

    sono bellissimi, fantastico, grazie Giulia!

  16. Pingback: Albero di Natale in Pan di Zenzero (GingerBread Christhmas Tree) | Ma che bontà!

  17. Tiziana ha detto:

    Ciao, ho scoperto il tuo blog tramite la mia amica Dona di todayinmykitchen, volevo farti i miei complimenti! Anch’io adoro fare dolci, soprattutto torte, ma questi biscotti fantastici dovrò farli assolutamente ☺

    • Giulia ha detto:

      Ciao Tiziana! Che piacere immenso conoscerti! E ti ringrazio tanto per il complimenti. Questi biscotti decorati sono tanto carini, ma ci vuole ovviamente un po’ piu’ di tempo a farli percio’ non li faccio spesso, ma sono decisamente un regalo di grande effetto.
      ciao, a presto,
      Giulia

  18. georg maag ha detto:

    Bella idea, bel post, ottimo risultato. Per me – maschio – forse sarebbe un po’ troppo lavoro di rifinitura… Mi ci sono buttato pochissime volte in passato, ma preparavo la glassa semplicemente mischiando zucchero a vela con succo di limone. Forse non è “reale”?
    Basta non sia sleale…
    ciao
    Georg

    • Giulia ha detto:

      Sono d’accordo, e’ tanta rifinitura ed e’ percio’ che non li faccio spesso a questa maniera. Si, la reale include gli albumi ed e’ anche adatta per fare decorazioni piu “strutturali”, ma la tua non e’ sleale…. adoro il tuo humor. Ed anche le tue rime 🙂
      Grazie per essere passato a trovarmi,
      Tschuess!
      G

      • georg maag ha detto:

        Meno male, me la sono scampato per un pelo, anzi: per una spennellata di glassa reale! 😉
        Fa piacere leggere blog di cucina scritti bene e con un po’ di storia e gusto personale, non è facile trovarli.
        Tschuess aus Italien zurueck,
        Georg

  19. fab ha detto:

    non sono riuscita a trovare la polvere di meringa 😦

  20. fab ha detto:

    credo che non arriverebbe in tempo…sto guardando in rete come pastorizzare gli albumi per ottenere una meringa sicura

  21. GOLOSIAMOCI ha detto:

    Questo Tutorial è spaziale!
    Mi voglio cimentare in queste decorazioni al più presto… per ora però ho pensato a te per un piccolo premio http://golosiamoci.wordpress.com/2013/03/28/super-sweet-blogging-award/
    Il tuo blog mi piace e le tue ricette sono sempre eccellenti, quindi mi va di dirlo in giro e quale modo migliore se non questo passaparola? Congratulazioni!

  22. sweethouse2000 ha detto:

    Non riesco a dire una parola …complimenti!
    Tornerò a vedere le tue decorazioni..voglio imparare anch’io!
    Ciao!
    Giusy

    • Giulia ha detto:

      Wow, grazie mille Giusy! Come vorrei avere il tempo di farle piu’ spesso! Ma di solito 3 o 4 volte l’anno ce la faccio.
      Grazie per essere passata, a presto, Giulia

Tu che ne pensi? Dimmi, dimmi !!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...