LA GUERRA DEI WHOOPIE PIES. Ma prima: cosa sono i Whoopie Pies?

Non so se la notizia e’ arrivata in Italia, ma qui c’e’ in corso una vera e propria guerra civile  per l’aggiudicazione del titolo “Inventore dei Whoopie Pies”! Tale guerra e’ stata cosi’ pubblicizzata che i whoopie pies si trovano praticamente in tutti gli Stati Uniti, mentre soltanto qualche anno fa erano una prelibatezza locale di solo alcuni stati.

Ma prima di tutto, cosa sono i Whoopie Pies? Queste dolci delizie sono praticamente due pezzi di dolce soffice, a forma di biscotto, con una crema dentro che li tiene insieme. Tradizionalmente i whoopie pies sono larghi 8-10 cm; le due parti di pasta sono al cioccolato e il frosting che le riempie e’ crema di marshmallow, golosa ma appiccicosa. Ovviamente oggigiorno ne esistono tantissime varianti e con un po’ di fantasia se ne possono fare di tutti i sapori. Fra i piu’ comuni quelli alla zucca, red velvet, al pan di zenzero, al peanut butter! Ci sono anche versioni gourmet con creme intriganti e noci di tutti i tipi.

Chi li ha inventati? Be’, questo e’ il dilemma. Il fatto e’ che ci sono due stati negli USA che si vantano di averli inventati: il Pennsylvania e il Maine.

Il Pennsylvania attribuisce l’invenzione alla sua lunga tradizione di origine Amish e tedesca, in particolare nel Lancaster County. Gli Amish hanno da sempre fatto i whoopie pies (anche chiamati Gob); secondo la leggenda le donne li facevano con li avanzi di pasta di dolce, e poi li riempivano con una crema cosicche’ fossero piu’ facili per i loro mariti da portare con se’ a lavoro per il pranzo. Quando gli uomini aprivano il fagotto, esclamavano “whoopie”, un’esclamazione di felicita’ (tipo hurra’, viva!).Tutti gli anni a settembre si celebrano i whoopie pies al Whoopie Pie Festival, quando viene anche eletta la regina dei whoopie pies. Sul sito del Lancaster County troverete tante informazioni riguardanti i Whoopie Pies, incluso un video e un link per firmare una petizione con la quale ci si oppone a qualunque altro stato, contea o villaggio che dichiari di avere inventato i Woopie Pies!

Non e’ strano che il Lancaster County in Pennsylvania si opponga con una petizione, perche’ lo stato del Maine l’anno scorso ha proposto un disegno legge con la quale si dichiara che il whoopie pie e’ il dessert ufficiale del Maine! La legge non e’ passata con quel nome, ma e’ stata rivisitata e oggi il whoopie pie e’ il dolcetto (non dessert) ufficiale! Nel Maine i whoopie pies si trovano praticamente ovunque, nei supermercati, nei ristoranti e ovviamente nelle pasticcerie. Non si sa’ pero’ quale e’ l’origine della loro storia nel Maine, si sa solamente che sono stati fatti li’ da generazioni. Anche nel Maine si festeggia con il whoopie pie festival, durante il quale e’ possibile partecipare alla gara per chi riesce a mangiare piu’ whoopie pies oppure al contest per il miglior whoopie pie sia nella categoria “tradizionali” che nella categoria “originali”.

La ricetta che vi propongo io oggi e’ solo leggermente diversa da quella originale. Il cake e’ al cioccolato (come vuole tradizione) al quale pero’ ho aggiunto un po’ di caffe’ per esaltarne il sapore. Per quanto riguarda la crema di marshmallow, si dovrebbe fare con il grasso vegetale per pasticceria (vegetable shortening) che so’ in Italia non e’ facile trovare. Altre versioni vengono fatte con lo sciroppo di mais, che mi pare anch’esso non sia facile da trovare costi’. Quindi vi propongo una versione fatta sciogliendo i marshmallows e viene comunque molto buona. Vi propongo anche un riempimento di buttercream al cacao con scaglie di cioccolato che ci sta molto bene con il cake al cioccolato e caffe’.

Mi raccomando di non ungere la teglia sulla quale cuocerete i dolcetti perche’ altrimenti si formeranno i bordi bassi e croccanti, invece che gonfiati e morbidi. Io ho fatto proprio questo errore e guardate un po’ qua la differenza che fa con la stessa ricetta. Piuttosto, versate il composto direttamente su una teglia  oppure sulla carta da forno.

Se metterete il composto sulla teglia da forno con un cucchiaio, cercate di dargli una forma tipo un bacio perugina molto grande; fate monticini piu’ alti che larghi perche’ si allargheranno durante la cottura. Proprio per questo motivo dovrete lasciare parecchio spazio fra ogni monticino altrimenti si attaccheranno. Una alternativa piu’ facile sarebbe di usare le teglie apposta per i whoopie pies come queste qui sotto. Esistono anche in forme diverse molto carine, ma non so se le vendono in Italia.

(Immagini usate con permesso, Wilton Industries, Inc.)
 

I whoopie pies andrebbero serviti subito, ma si possono tenere anche in frigo e servirli entro un giorno. In tal caso, tirateli fuori dal frigo mezz’ora prima di servirli cosicche’ i frosting si ammorbidiscano.

Fonti e Link Interessanti:
 
Articolo del New York Times sui Whoopie Pies
Articolo su PennLive.com (sito sulla Pennsylvania)
Whoopie Pies Festival in Lancaster County, Pennsulvania
Whoopie Pies Festival in Maine
Articolo e ricette tradizionali su What’s Cooking in America
 

PER I DOLCETTI

Ingredienti:
 
Burro, 100 gr
Olio di semi, 50 gr
Zucchero, 170 gr
Sale, un pizzico
Cioccolato scuro, 50 gr, sciolto a bagnomaria a temperatura bassa e poi leggermente raffreddato
Cacao non dolce, 20 gr
Uova, 2
Farina da dolci, 180
Lievito in polvere, 3 cucchiaini
Latte, 80 gr, nel quale avrete sciolto 2 cucchiaini di caffe’ istantaneo
Odore di vaniglia, mezza fialetta
 
Procedura:
 
Preriscaldate il formo a 200°C.
 
Con la frusta piatta della vostra planetaria ammorbidite il burro, poi aggiungete lo zucchero e il sale e mescolate fino a quando il tutto non e’ ben cremoso. Versate le uova una ad una e mescolate nuovamente fino a quando il composto non e’ piu’ chiaro e montato. Aggiungete ora il cioccolato, l’olio e l’odore di vaniglia ed amalgamate bene; dopodiche’ aggiungete la farina, il lievito ed il cacao ben setacciati alternandoli con il latte. Mescolate quanto basta e non di piu’.
 
Ponete il composto sulla teglia da forno e cuocete per 10-12 minuti. Vi consiglio di fare delle prove con un paio di dolcetti prima di infornarli tutti per testare il vostro forno. Saranno pronti quando pigiando delicatamente sopra il dolcetto rimbalzera’ subito nella sua posizione originale. Togliete dal forno, aspettate un paio di minuti, poi metteteli su una griglia da dolci per farli raffreddare completamente prima di riempierli.
 

PER IL MARSHMALLOW FLUFF

(nota: non iniziate a mangiarla col cucchiaio perche’ non vi riuscira’ smettere !!)

Ingredienti:
 
Marshmallows, 250 gr
Latte, 5 cucchiai
Zucchero a velo, 80 gr
Burro, 130 gr, a temperatura ambiente
 
Procedura:
 
Sciogliete i marshmallows a bagnomaria con il latte, mescolate continuamente fino a quando non saranno tutti completamente sciolti. Lasciate raffreddare un po’ (ma non completamente, per circa 20 minuti) mescolando spesso. Ammorbidite il burro con la frusta piatta della planetaria, aggiungete lo zucchero a velo, poi, mentre la frusta e’ ancora in azione, i marshmallows sciolti e mescolate bene a velocita’ alta per un paio di minuti. Riempite i whoopie pies immediatamente. La crema colera’ un po’ quando e’ fresca percio’ mettetela solamente al centro dei whoopie pies e poi colera’ da sola su tutta la superfice (vale la pena fare qualche prova).
 

PER IL BUTTERCREAM AL CACAO

Ingredienti:
 
Zucchero a velo, 250 gr
Burro morbidissimo, 150 gr
Panna liquida o latte, 6-8 cucchiai o q.b.
Gocce e scaglie di cioccolato, a piacere
Cacao amaro, 3-4 cucchiai
 
Procedura:
 
Ammorbidite il burro con la frusta piatta, aggiungete lo zucchero a velo e il cacao, poi la crema per ammorbidire quanto necessario. Riempite i whoopie pies usando una sacca da pasticcere.
 
ed anche al contest Street Food di Cucinando con mia sorella
Annunci
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Dolci, Sweets & Varie Dolcezze e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

16 risposte a LA GUERRA DEI WHOOPIE PIES. Ma prima: cosa sono i Whoopie Pies?

  1. che carine le differenti teglie! E sembrano buonissimi!

  2. Barbara ha detto:

    mamma che meraviglia, ti inserisco molto volentieri nel contest con questi meravigliosi dolcini! baci

  3. sandra ha detto:

    GIULIA: uno spettacolo! E che disquisizione squisita di parole!!!! Bellissimo posto

  4. tiziana ha detto:

    è un po che anche qui in Italia gira la ricetta di questi magnifici dolcetti, mi incuriosiscono molto perchè i biscotti morbidi mi piacciono!! ottime le tue spiegazioni e il tuo racconto è davvero interessante, le teglie sinceramente non le ho mai viste.. è sempre bello sapere cosa succede oltreoceano!!! un bacione

  5. Ciao Giulia!
    Infinite scusa per il ritardo…!
    Grazie per aver partecipato al mio contest, finalmete una ricetta dolce!!!
    Un abbraccio ed in bocca al lupo, Chiara
    P.S.
    ti aspetto con altre ricette 🙂

  6. paola ha detto:

    Bella questa ricetta….Complimenti!
    Un bacio
    Paola

  7. Il whoopie pies è un altro di quei dolci che mi attira per la sua forma e il suo nome (un po’ come è successo con la chiffon cake che ho appena pubblicato). Arriverò a fare anche questi dolcetti e il tuo blog è bellissimo perchè ci sono tante indicazioni utilissime e soprattutto riesci a ‘tradurre’ le ricette americane con ingredienti italiani. Bravissima e complimenti!!

  8. Chica whoopie ha detto:

    Che belli! devo trovare quelle teglie per la mia sfida!!

  9. Monica ha detto:

    Ciao Giulia!
    Ho scoperto gli whoopie da un po’ e ora mi voglio cimentare…
    sai che ho scoperto di avere la teglia da whoopie in casa da anni, l’ho scoperto leggendo il tuo post….l’ho comprata i primi anni di matrimonio e non ho mai capito, nonostante vari tentativi, a cosa servisse…ora, grazie a te, l’ho scoperto….
    Poi ti dico cosa ho combinato….

    Un abbraccione e ancora felicissimo 2013
    Monica

    (fotocibiamo)

    • Giulia ha detto:

      ma dai! pero’ guarda che succede, di avere un attrezzo e non sapere cosa e’, ce ne sono cosi’ tanti! A proposito la teglia da whoopie puo’ anche essere usata per fare i muffin tops, ovvero tipo un biscotto croccante composto da solo il topping che di solito si mette sopra i muffins. Non c’e’ bisogno che dica che e’ golosssimo 😉

      • Monica ha detto:

        Wow ma quante ne sai????!!!!!
        devo provarlo…..
        Con i Whoopie ho fatto un mezzo pasticcio…anzi quasi uno intero!!!!
        Invece di provare la tua ricetta per vedere come effettivamente doveva essere la
        consistenza dell’impasto…..ho voluto creare e credo di aver creato una schifezza…..non so se riesco ad aggiustarli!!!! Oggi provo la tua…quella con le nocciole mi piace un sacco poi ti dico!!!!!!!!!!!!!!

        Baci
        Monica

  10. Pingback: RICETTA: WHOOPIES | Insane Bazar

  11. Sabrina Menegazzi ha detto:

    Sicuraente li provero’ molto presto, ma gia’ so che saranno meravigliosi

  12. Pingback: Yuppeeeeeeee.. Whoopie pies | DOLCI PASTICCI

  13. anna ha detto:

    ciao , ma per la teglia dei whoopie che hai postato le immagini ,quando si deve procedere per la cottura va messo il burro qualcosa prima dell impasto grazie

Tu che ne pensi? Dimmi, dimmi !!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...