Lemon Yogurt Cake della Contessa Scalza

dolce allo yogurtQuando guardo lo spettacolo della Ina Garten alla tv, anche chiamata Barefoot Contessa, mi rilasso subito. Sara’ il suo modo di fare tranquillo e la maniera in cui spiega le sue ricette nella grande cucina della sua bellissima casa in stile “lussurioso villino marittimo” (e’ uno stile? bo?!). E’ piu’ probabile pero’ che siano i suoi viaggetti negli Hamptons, la serie di villaggi lungo la costa a nord di New York famosi perche’ ci vivono o ci vanno in vacanza i ricchi, che mi fanno pensare alle vacanze ed alla vita tranquilla al mare. Forse per questo motivo, chissa’, Ina riesce sempre a trovare i cibi piu’ buoni nei negozietti che visita; gli ingredienti piu’ freschi, gli alimenti piu’ sfiziosi ed ovviamente il meglio di quelli importati da tutto il mondo.

Naturalmente possiedo uno dei suoi libri dal quale oggi ho deciso di adattare un intramontabile dolce allo yogurt e tanto, tanto limone. Nonostante sia buono da solo, vi propongo anche 3 modi diversi per servirlo. E’ dolce e fruttato ed ha quel sapore aspro del limone che ci sta da favola con lo yogurt. YUM!

INGREDIENTI:

Farina, 230 gr
Lievito in polvere da dolci, 2 cucchiaini
Sale, un pizzico
Yogurt intero denso, 260 gr
Zucchero, 280 gr (diviso)
Uova, 3 (extra large se le trovate)
Scorza grattugiata di 2 limoni
Odore di vaniglia, 1 fialetta
Olio di mais, 110 gr
Succo di limone, 20 gr
 

INGREDIENTI PER LA GLASSA:

Zucchero a velo, 125 gr
Succo di limone, 2-3 cucchiai
 

PROCEDURA:

Pre-riscaldate il forno a 175°C. Preparate un teglia da plum cake ricoprendo l’interno con carta da forno.
In una ciotola setacciate e mescolate insieme la farina, il sale e il lievito. In un’altra invece con la frusta (anche a mano) mescolate le uova, lo yogurt, tre quarti dello zucchero, la scorza di limone e la vaniglia.
Amalgamate bene i due composti e poi aggiungete l’olio e mescolate con una spatola da cucina muovendola dall’altro verso il basso.
Mettete il dolce in forno per circa 50-55 minuti. Copritelo con la carta da forno a 3/4 della cottura se vi sembra che stia abbronzando un po’ troppo. Fate la prova dello stecchino per controllare che sia completamente cotto e asciutto. Tiratelo fuori dal forno e lasciate riposare per 10 minuti.
Nel frattempo preparate una bagna mescolando il rimanente dello zucchero con il succo di limone in un pentolino a fuoco basso. Accertatevi che tutto lo zucchero si sia sciolto e che il liquido sia chiaro. Punterellate il dolce con uno stecchino di legno, poi versate la bagna lentamente sul cake cosicche’ venga assorbita e coli dentro i buchi. Lasciatelo raffreddare completamente.
Preparate ora la glassa mescolando lo zucchero a velo con il succo di limone e assicuratevi che non ci siano grumi. Versate la glassa direttamente sul cake oppure inzuppando una forchetta nella glassa e lasciando gocciolare la glassa andando avanti e indietro con la forchetta.
 
Advertisements
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Dolci, Loaf (Pagnotte) e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

24 risposte a Lemon Yogurt Cake della Contessa Scalza

  1. valentina ha detto:

    wow posso prenderne una fetta per tipo???

  2. Ina Garten, vado a sbriciare su youtube allora!! non avevo mai sentito nulla!! come al solito sono pessima!! ma questa cake morbidosa mi sembra perfetta, quindi credo mi piacerà sicuramente 🙂

  3. simo ha detto:

    come resistere…vedendo queste foto?! Adoro la Garten…….

  4. sembra davvero buonissima! 🙂

  5. Devo ammettere che la versione grigliata con la pallina di gelato stuzzica le mie papille gustative!!!
    un abbraccio e buona serata, Chiara

    • Giulia ha detto:

      Sono d’accordo Chiara, poi grigliare la fetta aggiunge anche un tocco di profumo caramellato… e poi il contrasto caldo e freddo, mamma mia troppo buono!

  6. silvia ha detto:

    sono buone
    davvero le tue ricette deliziose !

  7. mariabianca ha detto:

    Sono felice di aver scoperto il tuo blog; i miei più sinceri complimenti.

  8. MartinaNYC ha detto:

    Buondi Giulia, ho visto questa torta una settimana fa sul tuo blog e da allora mi sono messa in testa che LA VOGLIO! Mi ricorda tanto la deliziosa lemon pound cake di Starbucks, con la differenza che questa e’ fatta con yogurt e olio e quindi e’ piu leggera 😉
    Domani andro’ a cena dalla mia famosa amica e, siccome sua mamma e’ arrivata dall’ Italia e mi ha fatto la lasagna, io ricambiero’ con questa torta, sperando di far contente anche le bambine! Sono andata sul sito della Ina e mi sono scaricata la sua ricetta, aggiungendo di fianco tutti i tuoi accorgimenti, cosi da andare sul sicuro! La sua di ricetta e’ in cups naturalmente e la cosa buffa e’ che, mentre agli inizi nutrivo una forte avversione verso queste sconosciute, ora ho scoperto che ti semplificano la vita alla grande! Ho anche notato che la Ina suggerisce il vegetable oil, pensi possa utilizzare quello visto l’ olio di mais non ce l’ ho? Senno’ ho l’ olio di semi…e quello di sesamo che non c’entra nulla ma che comprai per sbaglio al posto di quello di semi…insomma, tutti sti oli mi confondono!
    Buona giornata e grazie per la ricetta, ti aggiornero’ sui risultati!

    • Giulia ha detto:

      Ciao Martina! a me le cups ancora non tornano giu’, sara’ perche’ mi devo sempre mettere a fare le conversioni per il blog, ma anche perche’ non sono cosi’ precise come avere i grammi.
      Per quanto riguarda l’olio, qualunque olio “insapore” (chiamo cosi’ tutti gli oli che non sono olii di oliva) vanno bene, ovviamente non quello di sesamo ;-).
      Spero di chiarirti le idee, non confondertele, a darti questo link, e’ una lista di tutti i tipi di vegetable oil, fra i quali troverai anche l’olio di mais.
      Buona giornata e buona serata domani sera, divertitevi e salutami tutti gli Italiani i visita a NY.
      Abbraccio
      Giulia

      http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_vegetable_oils

      • MartinaNYC ha detto:

        Ciao Giulia, la torta e’ venuta fuori una delizia! Soffice soffice! L’ ho portata alla cena e le bambine se la sono finita tutta…con loro testo i miei dolci perche’ si sa, i bambini in fatto di cibo non mentono, se qualcosa non gli piace non la mangiano! E invece…Personalmente, avrei ovviato la glassa al limone o l’ avrei fatta piu’ dolce, ma tutti gli altri mi hanno detto che era buonissima, quindi e’ solo una cosa mia 😉 L’ unico a fare storie? Il mio ragazzo! Non e’ che non gli sia piaciuta, ma non e’ il suo tipo di dolce ideale…pazienza! Cmq giusto per farti capire quanto mi avevano confusa gli olii, una volta rientrata a casa mi sono accorta che quello che avevo era il canola oil, non il vegetable oil, che non so neppure se esiste! Alla fine ho utilizzato quello di semi di girasole…ora non mi resta che scoprire cosa fare con quello di sesamo!
        Buona giornata e ci risentiamo al prossimo esperimento!!!

        • Giulia ha detto:

          Hai ragione Martina, i bambini dicono la verita’ se non gli piace qualcosa. Il problema e’ che, se sono come il mio, non assaggiano quando e’ un piatto nuovo che non hanno mai visto! L’altra sera ho fatto le lasagne verdi con spinaci e ricotta, il mio birbante non le volute toccare! Pero’ se gli do gli spinaci, la ricotta e la pasta su tre piatti separati allora li mangia! come si fa??
          A proposito del tuo ragazzo e del dolce della contessa, era il fatto che era un dolce a limone? Te lo chiedo perche’ anche a mio marito non interessano molto i dolci con gli agrumi.
          Buon fine … be’ buon fine weekend e alla prossima,
          ciao,
          Giulia

          • MartinaNYC ha detto:

            …la cosa buffa e’ che sono io quella a cui non piacciono molto i cibi agli agrumi quali caramelle e ghiaccioli mentre a lui non dispiacciono…pero’ se si tratta di torte anche lui come tuo marito diventa alquanto disinteressato…bah! Ora invece vado da Trader Joes e visto che ci sono compro delle belle mele per provare la tua nuova ricetta! Buona domenica!

          • Giulia ha detto:

            Ma dai! E’ proprio dove le ho comprate! Hanno una varieta’ nuova che si chiama Pinata, ha un profumo tropicale, molto buone!

  9. mammacocci ha detto:

    Giulia cara, aspettavo l’occasione giusta per preparare il tuo plumcake e alla fine mi sono comprata un bellissimo stampo da plumcake in silicone. Il risultato della tua ricetta è stato ottimo, come sempre. Ti dirò che mi ha ricordato la mia ricetta di irta al limone, che se vuoi provare ti invio: http://lakambusadimammacocci.blogspot.it/2012/03/torta-al-limone.html?m=1
    Direi che forse nella tortiera si imbeve meglio perché lo spessore è minore…. A presto, ti mando una mail per un aiuto in materia di “Red Velvet”

    • Giulia ha detto:

      Ciao Mamma Cocci! Quanto e’ passato da quando ti ho sentito l’ultima volta, che piacere avere tue notizie, buon anno!
      Sono felice che ti sia venuto bene. anche a me piace il sapore agrumoso e profumato dei limoni specialmente in un cake morbido come questo. La prossima volta che lo faccio provero’ anche io nella tortiera, e’ una buona idea. Aspetto la tua email,
      un abbraccio e a presto,
      Giulia

  10. Sara ha detto:

    Che meraviglia… mi fai venire voglia di farlo!

  11. carlotta ha detto:

    Ricetta super! L’ho provata anche con l’arancio e un pò di cannella al posto del limone. La faccio spessissimo! Grazie

Tu che ne pensi? Dimmi, dimmi !!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...